Ristrutturazioni edilizie

Art. 1 L.P. 9/2013, ristrutturazioni edilizie

COSTRIBUTI PER RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ED ACQUISTO PRIMA CASA.

 

LEGGE 15.05.2013, N. 9

 

In data 15 maggio 2013 è stata approvata la legge provinciale n. 9 per fronteggiare la crisi economica del settore edilizio.

La Provincia ha istituito un fondo destinato alla concessione di contributi in conto capitale per finanziare interventi di risanamento del patrimonio edilizio esistente.

Per l'acquisto e la costruzione della prima casa sono previsti contributi in annualità della durata di 10 anni di valore pari a un massimo di 100.000,00 euro.

 

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

 

Le domande sono presentate alla Comunità dal 3 giugno al 31 luglio 2013.

Interventi ammissibili.

A: Abitazioni principali;

B: Condomini con almeno 4 unità abitative;

C: Alloggi di proprietà di Enti pubblici, ONLUS, Enti ecclesiastici e Fondazioni.

 

ABITAZIONI PRINCIPALI

Sono ammissibili a contributo gli interventi su:

  • singola unità abitativa iscritta in catasto, destinata alla data del 1 marzo 2013 ad  abitazione principale del richiedente;
  • singola unità abitativa non iscritta in catasto, destinata a diventare abitazione principale del richiedente entro 60 giorni dalla fine lavori;
  • singola unità abitativa iscritta in catasto, destinata a diventare  parte della abitazione principale del richiedente entro 60 giorni dalla fine lavori;
  • interventi su parti comuni di edifici esistenti;

 

Tipologia degli interventi ammessi:

 

  • interventi di miglioramento energetico, contributo in conto capitale pari al 50% della spesa ammessa;
  • art. 99 comma 1, lett. b), c), d), e), e g), L.P. 1/2008manutenzione straordinaria, risanamento, ristrutturazione, contributo in conto capitale pari al 45% della spesa ammessa;
  • interventi su parti comuni:
  • riqualificazione strutturale - miglioramento strutturale e adeguamento strutturale, contributo in conto capitale pari al 50% della spesa ammessa;
  • riqualificazione strutturale – sostituzione coperture in amianto, contributo in conto capitale pari al 45% della spesa ammessa;
  • riqualificazione energetica – classe B - contributo in conto capitale pari al 50% della spesa ammessa;
  • rimozione barriere architettoniche e manutenzione straordinaria, contributo in conto capitale pari al 45% della spesa ammessa.

 

Spesa ammessa a contributo minima  € 10.000,00 - Massima  € 100.000,00

 

SONO AMMESSE A CONTRUBUTO

 

ü Spese tecnichesostenute dopo il 1.01.2013 per progettazione, direzione lavori, contabilità, collaudo, oneri fiscali e imprevisti nella misura massima del 10% della spesa ammessa a contributo.

 

REQUISITI DI AMMISSIBILITA'

 

Sono ammessi:

  • gli interventi con SCIA o Comunicazione inizio lavori dal 01.03.2013 (per amianto dal 01.01.2013);
  • Interventi per i quali non è stata ancora presentata  SCIA o Comunicazione inizio lavori;
  • Interventi con titolo edilizio scaduto al 01.03.2013 per le opere non ancora realizzate.

 

NON hanno i requisiti per l'ammissione i soggetti il cui nucleo familiare ha corrisposto nel 2012IMUP per € 1.200,00 escludendo l'abitazione principale e i beni strumentali.

Misure per fronteggiare la crisi nel settore edilizio mediante la promozione di interventi sul patrimoni edilizio esistente

Approvazione delle disposizioni attuative dell'articolo 1 della legge provinciale 15 maggio 2013,
n.9 (Ulteriori interventi a sostegno del sistema economico e delle famiglie) per la concessione di
contributi in conto capitale per interventi su edifici esistenti.

L.P N°9 -  2013