Ti trovi in:

Documento preliminare definitivo

La Comunità Rotaliana-Königsberg ha approvato, attraverso l’atto di deliberazione dell’Assemblea di Comunità n. 17 dd. 19.12.2013, il Documento preliminare definitivo e relativi allegati, come previsto dall’art.22 della l.p. 1/2008.

L’Assemblea ha infatti largamente (14 favorevoli e 1 astenuto su 15 presenti) condiviso il Documento che definisce quelle che possono essere denominate linee guida, temi e azioni prospettate per l’elaborazione del Piano territoriale di Comunità.

Risulta essere composto da tre parti principali:

- il primo capitolo che descrive ed enuncia i criteri e gli indirizzi generali individuati per la redazione del Piano;

- i quattro capitoli seguenti – analisi socio economica, inquadramento geografico territoriale della Comunità, aree produttive utilizzo e disponibilità residua e lo sguardo dei residenti sulla Comunità – che hanno permesso l’elaborazione del primo capitolo e ne hanno costituito elementi di riflessione;

- gli allegati: i verbali del Tavolo territoriale, le relazioni integrative al Tavolo, il Documento di sintesi e in particolare lo schema del rapporto ambientale, inteso come prima parte della valutazione ambientale strategica (VAS).

Ciò è il risultato di un lavoro iniziato nel 2011 e che ha visto il coinvolgimento di varie parti sociali, istituzionali e di categoria. Dall’inizio di questo iter si sono infatti svolti 48 incontri operativi, 4 incontri informativi, 7 incontri con la popolazione, 12 incontri relativi al Tavolo territoriale, 8 incontri (formali e informali) con l’Assemblea di Comunità, 4 incontri (formali e informali) con la Conferenza dei Sindaci, 2 incontri con il Servizio urbanistica della provincia, 5 incontri con le Comunità limitrofe (Paganella, Val di Cembra, Trento e la Bassa Atesina) e 3 mostre. Alla base vi è stata la volontà, da parte dell’amministrazione, di puntare ad una larga partecipazione della popolazione della Comunità per favorire l’informazione, ma anche e soprattutto per recepire ed elaborare spunti e contributi all’argomento.

L’elaborazione del Documento preliminare definitivo, redatto in accordo con la visione, gli obiettivi e i contenuti del Piano urbanistico provinciale e con gli indirizzi del Programma di sviluppo provinciale,  ha coinvolto varie professionalità e specificità che hanno permesso una visione multipla dello stesso territorio e del suo futuro. Questo ha arricchito e stimolato il lavoro consentendo infine lo sviluppo di una sintesi completa, raccolta quindi in un unico documento.

L’approvazione del Documento preliminare definitivo permette di avviare il procedimento di elaborazione del Piano territoriale di Comunità, strumento che l’amministrazione della Comunità punta ad utilizzare al meglio per la gestione, pianificazione e tutela del proprio territorio. L’auspicio è che il 2014 possa essere un anno ove il lavoro svolto fino ad adesso si possa concretizzare grazie a progetti e indicazioni precise che emergeranno durante la fase di stesura del PTC. I temi affrontati infatti potranno apportare nuova linfa ai nostri territori con nuove strategie di sviluppo legate al risparmio energetico e alle fonti rinnovabili, alla riqualificazione del costruito e delle aree produttive, alla salvaguardia delle aree agricole e alla valorizzazione delle aree naturali protette, alla riqualificazione del paesaggio e alla sua biodiversità, alla promozione dei prodotti locali e delle potenzialità turistiche della nostra Comunità.

L’Assessore all'urbanistica ed all'edilizia abitativa

Arch. Andrea Brugnara

Documento preliminare definitivo